La metropolitana urbana è cresciuta

Città attivaMuoviBo, il progetto concepito due anni fa dall’ex-Assessore Rizzo Nervo per rendere l’attività fisica alla portata di tutti, è ormai cresciuto ed attorno ad esso è nata una vera e propria community, che gestisce in autonomia percorsi e fermate dei ‘convogli’.

Grazie a muoviBo e all’omonima app (una sorta di ‘navigatore’ che funziona alla velocità del tuo passo), il centro storico di Bologna diventa una palestra a cielo aperto: salendo sulle fermate della ‘metropolitana urbana’, si possono ammirare le bellezze della città, incontrare altre persone e fare movimento insieme.

Dalla Montagnola fino al capolinea in piazza Re Enzo, ci si può aggregare ai gruppi in sei ‘fermate’: la Pinacoteca, la cattedrale di San Pietro, il Teatro Comunale, Santa Maria della Vita, la chiesa della Santissima Trinità in via Santo Stefano, piazza Santo Stefano. Un modo per conoscere meglio la città, anche se la motivazione principale è il benessere.

Chiunque si può unire, senza chiedere il permesso o prenotare: basta presentarsi nei punti indicati e al minuto giusto. Il percorso della metropolitana urbana pedonale è lungo 6,7 chilometri, e si percorre in poco più di un’ora.

Si cammina velocemente o si corre lentamente: il ritmo è stabilito dai ‘capitreno’ che guidano i convogli, i cui orari e punti di ritrovo si possono trovare sulla pagina Facebook Progetto Città Attiva.

Condividi sulla tua rete preferita:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestEmail this to someone

Scrivi un commento

Per commentare devi essere connesso a POSTFIERA.org: puoi connetterti al volo usando FACEBOOK
(Gli utenti registrati del sito, per avere accesso a tutte le funzioni a loro disposizione, possono utilizzare il login tradizionale)


CHIUDI
CLOSE