Torri K

Luoghi che noi fieristici ben conosciamo, ma visti da un’angolazione davvero insolita, in un affascinante cortometraggio di 10 minuti ad opera di Massimo De Felice.

L’uso massiccio del bianco e nero, le immagini spezzate che si sovrappongono con un ritmo sincopato, inframezzate dalle musiche cosmiche dei Kraftwerk e Tangerine Dream, accentuano il naturale carattere postmoderno del nostro Fiera District. E allora la prospettiva magicamente si allarga, fino a diventare universale, e comincia a respirarsi l’aria di Chicago, Osaka o Berlino; non più la città del rosso di cotto (e non solo…, ndr) e della Torre degli Asinelli-Garisenda, ma delle nuovi torri, le Torri di Kenzo.

Condividi sulla tua rete preferita:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestEmail this to someone

Per ora 4 COMMENTI a “Torri K”

  1. marco ha scritto:

    E’ molto interessante, è passato un po’ di tempo da quando è stato fatto, ciò ci consente di guardare un pochino a come eravamo.

    Ed era già il 1999 ! Otto anni fa ….
    Adesso ci sono più auto, più traffico ….

    Tra qualche anno potremmo vedere, se fosse rifatto ora, molte bici in più rispetto a queste immagini.

  2. editor ha scritto:

    L’anima da cicloturista del presidente non si smentisce mai… :mrgreen:

  3. cagliostro ha scritto:

    Buongiorno, Mastro di Chiavi, il filmatino fieristico non si agevola più? :sad:

  4. editor ha scritto:

    Fa davvero piacere avere lettori così attenti, caro Cagliostro… :mrgreen:
    Effettivamente, la migrazione a un nuovo plugin, necessario per riprodurre i video sul sito (quello vecchio non è più sopportato) ha lasciato qualche spuria qua e là… ora però l’immortale filmato è stato ripristinato, e potrai di nuovo fruirne.

    Goditi dunque la visione di quello che noi abbiamo la fortuna (…) di vedere tutti i giorni dal vivo: il Fiera District di Bologna. Ma mi raccomando, mantieniti entro i dosaggi consigliati: dopo le prime venticinque visualizzazioni consecutive, potrebbero verificarsi strani fenomeni di assuefazione, a cui il mondo accademico si affanna ancora per trovare risposte. Per quanto ne sappiamo, in questi casi la medicina alternativa a volte ricorre all’uso di TAMAX: potresti trovarne giovamento :lol:

    Un caro saluto dal Mastro di Chiavi di POSTFIERA.org

Scrivi un commento

Per commentare devi essere connesso a POSTFIERA.org: puoi connetterti al volo usando FACEBOOK
(Gli utenti registrati del sito, per avere accesso a tutte le funzioni a loro disposizione, possono utilizzare il login tradizionale)


CHIUDI
CLOSE